Padrinati scolastici

Lo sviluppo di un paese può essere favorito in modo decisivo dall’educazione della sua popolazione. Tuttavia, proprio nei paesi in via di sviluppo l’accesso alle scuole e all’università è sempre più riservato allo strato sociale superiore. Tanto è vero che in numerose scuole pubbliche una parte sempre maggiore dei costi (per esempio elettricità, acqua, materiale) viene addebitato agli studenti ed ai loro genitori. In questo modo l’istruzione diventa per molte famiglie un bene di lusso.

Il progetto dei padrinati scolastici è nato con l’idea di permettere ai „promotores” di ODESAR di seguire una formazione come riconoscenza per il lavoro svolto. Alcuni di loro hanno accolto l’offerta e ogni sabato sono andati a scuola a Matagalpa; altri hanno preferito dare la possibilità ai propri figli. Dal 2005 oltre a sostenere allievi ed allieve delle scuole elementari e medie abbiamo lanciato i padrinati per un curriculum tecnico e universitario.

Il numero di padrinati è variato nel tempo: Nel 2003 Amisol ha sostenuto 5 giovani e 4 adulti (di cui 5 donne). Nel 2007, visto la grande richiesta di nuovi padrinati scolastici e sull’onda del successo del progetto abbiamo deciso di aumentare in modo considerevole il numero di padrinati. Nel 2008 sono state complessivamente 55 persone a beneficiare di un sostegno da parte di Amisol. Negli ultimi anni il numero di padrinati è andato calando, in compenso Amisol si concentra maggiormente sulla promozione della formazione superiore e professionale che è più cara e impagabile per le famiglie. Al momento sono 20 giovani a beneficiare di un padrinato scolastico. I candidati sono stati scelti tra le famiglie che partecipano ai progetti di ODESAR e che appartengono quindi al ceto più povero della popolazione rurale. Un altro importante criterio di scelta è stata la disponibilità ad impegnarsi attivamente nelle attività in favore della comunità.

Per i giovani adulti, che vanno all’università e alla scuola tecnica in città il sabato, l’importo ammonta a circa 600 dollari all’anno. L’importo menzionato copre le spese per l’iscrizione alla scuola, le tasse mensili e le spese di trasporto dal domicilio alla scuola. Quest’ultime sono molto elevate in Nicaragua: il costo del viaggio d’andata e ritorno equivale al salario giornaliero di un contadino! I beneficiari dei padrinati si impegnano ad utilizzare la somma ricevuta unicamente per la formazione, a concludere l’anno scolastico con successo, ad assumersi una parte dei costi (per esempio spese per il materiale scolastico) e a partecipare alle attività di ODESAR. Queste comprendono per esempio il rimboschimento, la raccolta di rifiuti lungo le rive del fiume, giornate formative e la produzione agricola presso la propria famiglia.

Riteniamo che sia stata fatta una buona scelta, infatti conosciamo personalmente molti dei beneficiari e la loro situazione familiare. Inoltre l’investimento nella formazione non permetterà unicamente uno sviluppo personale dei singoli beneficiari, bensì con il tempo sarà l’intera comunità rurale che potrà approfittare delle conoscenze dei propri membri.

Ognuno di voi può partecipare al progetto, assumendosi sia i costi complessivi di un padrinato sia una parte di essi. È nostro scopo permettere ai beneficiari del programma di portare a termine la formazione. Ciò è possibile con sole poche decine di dollari l’anno! Siamo convinti che un investimento del genere valga la pena.

Chiaramente restiamo a vostra disposizione per qualsiasi domanda!